Skip to main content

CoronaCheck per personale sanitario

Questo strumento non è destinato alla presa in carico clinica di un paziente. Non deve essere utilizzato per valutare l'indicazione a un test per un paziente ospedalizzato e non deve sostituirsi ai protocolli interni di ogni servizio.

Proposta di organizzazione pratica per lo studio medico


Triage dei pazienti per telefono
L'assistente di studio medico o il medico valuta la situazione per telefono, aiutandosi con il Coronacheck, per identificare i pazienti che hanno bisogno di una consultazione (per una valutazione clinica e/o per un tampone nasofaringeo) e quelli che possono rimanere/ritornare al loro domicilio.

INIZIARE LA VALUTAZIONE DEL/LA VOSTRO/A PAZIENTE

Iniziare la valutazione del/la suo/a paziente

Se un tampone è indicato, segua la strategia raccomandata in funzione del suo cantone :

  • Per il canton Vaud : se possibile, il test deve essere effettuato dal medico curante; se no, i pazienti devono essere inviati in un dei centri di test (lista dei centri di test).
  • Per il canton Neuchâtel: Contattare il triage infermieristico : 032 886 888 0
  • Per il canton Vallese: in primo luogo il test deve essere effettuato dal medico curante oppure presso il pronto soccorso degli ospedali di Visp, Sion, Martigny o Rennaz. In caso di domande, chiami al numero 058 433 01 44 (lun-ven 9h00 - 12h00 e 13h30-17h00).

Secondo il comma 1 dell'articolo 26 dell'ordinanza 3 COVID-19: "La Confederazione assume le spese per le analisi di biologia molecolare e sierologiche per il SARS-CoV-2 effettuate in regime ambulatoriale su persone che soddisfano i criteri di sospetto, di prelievo di campioni e di dichiarazione dell’UFSP del 24 giugno 2020".

Se è necessaria una consultazione medica addizionale che includa o meno degli esami complementari, il costo di questa presa in carico sarà presa in carico dell'assicurazione di base obbligatoria (LAMal).

Raccomandazione a eseguire un secondo tampone: se c'è un forte sospetto clinico di COVID-19 e il primo tampone RT-PCR è negativo, è raccomandato un secondo tampone naso-faringeo. 

Consultazione con il/la paziente

Nella misura del possibile prevedere una fascia oraria dedicata ai pazienti necessitanti un tampone a fine giornata, al fine di limitare il rischio di trasmissione. Le mascherine protettive e il materiale per il tampone si può ottenere presso le farmacie regionali.

Applichi le misure d'igiene seguenti (protezione di tipo "goccioline"):

  • Far indossare immediatamente una maschera protettiva (tipo II o IIR) al suo paziente al suo arrivo presso il suo studio medico 
  • Se possibile, far aspettare il paziente in una sala d'attesa dedicata ai pazienti con una sindrome influenzale
  • Utilizzi una maschera protettiva (tipo II o IIR) ed un camice bianco
  • Se un tampone è indicato (seguire la procedura per la realizzazione del tampone), utilizzi inoltre degli occhiali protettivi se disponibili. Mentre esegue il tampone naso-faringeo, abbassi la mascherina del paziente in modo da liberare solo il naso, lasciando coperta la bocca.

Isolamento e quarantena :

  • E' indicata una misura di isolamento. L'isolamento terminerà 48h dopo la fine dei sintomi, a condizione che siano trascorsi almeno 10 giorni dalla loro insorgenza "isolamento".
  • Informi il/la paziente sulla necessità di una quarantena per le persone che sono entrate a stretto contatto con lui/lei (contatto mentre il/la paziente era sintomatico/a o 48h prima della comparsa dei sintomi). Fornire le raccomandazioni dell'UFSP "Quarantena".

Una volta terminata la consultazione pulisca le superfici e arieggi la stanza durante qualche minuto.

Comunicazione dei risultati del tampone al suo paziente

  • Risultato negativo: informi il paziente del risultato e interrompa l'isolamento 24h dopo la fine dei sintomi se presenta sintomi respiratori, febbre o una mancanza di gusto/olfatto o da quando il suo stato lo permette nel caso di altri sintomi.
  • Risultato positivo: informi il paziente del risultato e gli indichi di continuare l'isolamento fino a 10 giorni dopo l'inizio dei sintomi e e in ogni caso fino a che siano trascorse almeno 48 ore dalla scomparsa dei sintomi. Esegua se possibile un monitoraggio clinico telefonico.
INIZIARE LA PROPRIA VALUTAZIONE